giovedì 31 maggio 2012

SEGUICI

Invito quanti volessero ricevere aggiornamenti in tempo reale, a scrivere il propio indirizzo e-mail nel box " "FOLLOW BY EMAIL" e cliccare sul pulsante " SUBMIT ". Alla ricezione della mail basta cliccare sul link di conferma per essere aggiornati in automatico.
Grazie

LA RISPOSTA DELLE O.O.S.S.


Segreterie Regionali Campania

Fax FILT 081 5539899   Fax FIT  081 5541045    Fax UILT 081 5543604  Fax UGL 081 201239

                                                                      All’Amministratore  Unico  EAV
Prof. Polese Nello

                                                                      Al Direttore  Generale EAV
                                                                          Avv. Casizzone Valeria

Loro Sedi
Napoli, 31.05.2012 
Prot. 854/4/am

Oggetto: Vs. comunicazione del 30/05/2012 n°697

In riferimento alla Vostra comunicazione in oggetto, che richiama l’accordo regionale del 16 dicembre 2011, le scriventi OO.SS. ne contestano metodo e merito, ritenendola assolutamente strumentale e in antitesi al percorso che ci eravamo reciprocamente dati.

Vi ricordiamo che in più riunioni, Vi era stato richiesto di conoscere l’organizzazione che si voleva dare alle aziende, quantificando il personale diretto e quello indiretto necessario al loro funzionamento.

         Si è passati da delibere di fusione per incorporazione a quelle di scorporo, per poi annullarle. Di fatto ad oggi non è stato presentato per nessuna delle tre aziende un piano di programma che coerentemente preveda armonizzazione e valorizzazione delle risorse in esse presenti, né tanto meno un piano complessivo del gruppo, in cui siano indicati chiaramente quali siano gli obbiettivi che si intendono raggiungere e quali  azioni di rilancio e sviluppo  si vogliono intraprendere.

Nel contempo vengono emessi avvisi al personale che, senza un piano industriale certo, hanno il solo risultato di creare confusione e agitazione tra i lavoratori e di contro rabbia e sconcerto nelle ditte che forniscono servizi in appalto, che provocheranno di sicuro gravi tensioni sociali, che rischiano di sfociare in azioni incontrollabili.

Inoltre sono in corso avanzamenti parametrali  che , seppur derivanti da percorsi legali, avvengono con modalità dubbie e poco trasparenti. Tali provvedimenti inopportuni, in questa fase di difficoltà del gruppo, sono palesemente discriminanti rispetto ad altri lavoratori con pari o superiori professionalità, al momento non riconosciute.

Le scriventi, oltre a chiedere al Gruppo Dirigente EAV di sospendere qualsiasi forma di atto unilaterale, ritengono indispensabile un urgente incontro che ridefinisca il percorso da intraprendere e le relative iniziative necessarie.



                                                                  / LE SEGRETERIE REGIONALI
                                               Filt-Cgil       Fit-Cisl        Uiltrasporti            Ugl-T.
                                                            

LA NOTA DELL'E.A.V. ALLE O.O.S.S.





PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI

Invito quanti volessero ricevere aggiornamenti in tempo reale, a scrivere il propio indirizzo e-mail nel box " "FOLLOW BY EMAIL" e cliccare sul pulsante " SUBMIT ". Alla ricezione della mail basta cliccare sul link di conferma per essere aggiornati in automatico.
Grazie

lunedì 28 maggio 2012

STIPENDI MAGGIO

Il pagamento delle spettanze di Maggio avverrà probabilmente il 31 o il 1° del mese prossimo.
Per quanto riguarda i buoni pasto, nulla è dato sapere e siamo in attesa di un comunicato ufficiale.

sabato 26 maggio 2012

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO


Verbale d’incontro del 25/05/2012.

         Sono presenti per la società SEPSA:
-         Mariano Buccolini Responsabile U.O. Esercizio;
-         Salvatore Tuccillo Responsabile Relazioni Industriali.
Sono presenti per il sindacato Or.s.a.:
Patrizio Moraca responsabile segreteria aziendale.

O.d.g.: Informativa protocollo d’intesa nazionale del 2003. – Nuovi turni personale treno e personale di movimento. (accordo regionale).

Il R.S. in premessa chiede  di conoscere quando saranno erogati i buoni pasto del mese di Aprile.
I R.A. comunicano che la settimana prossima sarà emesso un avviso  con il quale verranno date notizie più certe rispetto all’erogazione dei buoni pasto.
In relazione all’O.d.g., rispetto all’informativa aziendale, il R.S. dichiara che il confronto dovrà avvenire solo quando sarà ufficializzato il nuovo organigramma dei Dirigenti delle aziende del gruppo EAV.
Inoltre il confronto dovrà comunque essere avviato contemporaneamente su tutti i provvedimenti aziendali riguardanti tutto il personale di tutte le società del gruppo nel rispetto dell’art. 37 della Legge regionale del 13/03/2002.
Del che è verbale.
Seguono le firme.



sabato 19 maggio 2012

La strage di Brindisi

Non so voi, ma io sento puzza di strategia della tensione. Sembra un film già visto in questo nostro martoriato paese.

giovedì 17 maggio 2012

La conferenza stampa del 17 Maggio dell'EAV
Copiate e incollate il link nella barra degli indirizzi del vostro browser

http://www.videocomunicazioni.com/cronaca/eav-polese-presenta-il-progetto-per-il-risanamento-strutturale-dellente.html?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=eav-polese-presenta-il-progetto-per-il-risanamento-strutturale-dellente

COMUNICATO O.R.S.A.


COMUNICATO C.G.I.L.

Dal collega Giorgio Castiglione riceviamo e pubblichiamo:


CGIL, "RISCHIO INFILTRAZIONE CRIMINALITA' IN AZIENDE DI TRASPORTO PUBBLICO 
LOCALE IN CRISI”

(US CGIL CAMPANIA) - Napoli, 17 maggio - "Il rischio concreto di fallimento 
delle aziende del trasporto pubblico locale della Campania, testimoniato da una 
esposizione debitoria di oltre un miliardo di euro, può determinare un 
attivismo economico incontrollato della criminalità organizzata. L’eventuale 
affidamento, successivo al fallimento, potrebbe non trovare nelle aziende 
campane la liquidità necessaria ad acquisire il servizio. Tale condizione è 
aggravata dalla crisi economica in atto e dalla stessa dimensione delle 
aziende, quasi tutte al di sotto dei 15 dipendenti. In questo contesto, l’unica 
organizzazione che ha grandi disponibilità e ingenti somme di denaro è la 
criminalità". A lanciare il grido d'allarme sono i segretari generali di Cgil e 
Filt-Cgil della Campania, Franco Tavella e Mario Salsano, i quali affermano che 
“la camorra, attraverso prestanome, può assumere di fatto il monopolio del 
sistema trasporti in Campania". “Si verrebbe così a determinare – secondo 
Tavella e Salsano – un salto di qualità della criminalità organizzata, 
replicando di fatto ciò che è già avvenuto nel settore dei rifiuti”.

"A fronte di questo quadro - concludono - occorre sostenere la natura pubblica 
del sistema dei trasporti campani arginando così il possibile rischio di una 
scalata da parte della criminalità organizzata che, se dovesse avvenire, 
porterebbe a conseguenze disastrose anche per i circa diecimila lavoratori del 
settore, i quali sarebbero di fatto messi sotto ricatto, con immediate 
conseguenze sui salari e sui livelli occupazionali".

mercoledì 16 maggio 2012

Sul verbale del 16 maggio



Se non è sufficientemente chiaro, mi curo di dare la mia interpretazione.
Al momento la fusione per incorporazione e la scissione di ramo d'azienda sono sospese per la difficoltà finanziaria del gruppo e, se non arrivano buone notizie da Roma, al momento non si può procedere nè all'una nè all'altra. Ma resta in piedi il famigerato accordo del 16 dicembre e cioè si procede con l'efficientamento, la saturazione dei turni, i contratti di solidarietà ecc. ecc.
Chi pensava che il pericolo era la scissione di ramo d'azienda, si dovrà ricredere, perché in assenza di buone nuove dal governo centrale, il futuro è a tinte fosche.

Giancarlo Lucignano
Per pubblicare post scrivetemi:
giancarlo.lucignano@hotmail.it

Manicomio criminale
Non c'è scissione, non c'è emozione....


VERBALE DI RIUNIONE
In data 16/05/2012 si sono incontrate le Segreterie Regionali di Filt-CGIL, Fit-
Cisl, UllTrasporti e UGL Trasporti con la Direzione del Gruppo EAV per affrontare le
questioni connesse alla procedura di raffreddamento awiata dalle OOSS in merito alla
delibera EAV no 340 del 04/05/2012.
Il prof. Polese ha innanzitutto illustrato i prowedimenti che la Regione Campania
sta proponendo al Governo Nazionale per awiare a soluzione le questioni finanziarie
che pesano sulle aziende pubbliche del TPL regionale. Nel merito, si chiede al Governo
Nazionale di poter enucleare il debito di queste aziende e prowedere, con risorse
proprie, ad un piano pluriennale di rientro.
Per quanto riguarda le questioni gestionali correnti, continua l'impegno del
Gruppo per il progressivo miglioramento dei livelli di manutenzione; le prossime
retribuzioni saranno erogate con regolarità e le vicende finanziarie dell'azienda
Metrocampania-Nord-Est sono all'attenzione della Giunta Regiohale che sta attivando
ogni azione per evitarne il fallimento.
Nel merito della delibera oggetto della procedura di raffreddamento, il prof.
Polese chiarisce che la stessa mirava solo ad ottenere dagli Amministratori delle
aziende del gruppo un piano dei conti e delle risorse impiegate che fosse strutturato
secondo la distinzione fra ramo tasporto e ramo infrastruttura di ogni singola azienda.
E questo per meglio valutare le azioni di efficientamento che consentano al Gruppo di
sopravvivere con le sole risorse certe derivanti dai contratti di servizio, dai titoli di
viaggio e dal migliore impiego commerciale del patrimonio immobiliare non asservito
alla circolazione.
A chiarimento della suddetta delibera si precisa che alcuna scissione di ramo
d'azienda sarebbe stata possibile stante l'attuale situazione di sofferenza finanziaria.
Allo stato attuale la Regione non ha espresso alcun'elemento di novità rispetto al
progetto di fusione per incorporazione in EAV delle aziende di trasporto ferroviario.
Le OOSS prendono atto che non c'è volontà da parte del Gruppo EAV di
effettuare la scissione del ramo d'azienda trasporto da quello delle infrastrutfure per cui
ritengono chiusa la procedura con esito positivo.

G.Lucignano