venerdì 6 dicembre 2013

Contratti di solidarietà E.A.V. FERRO


 

 

 

 

Mostra immagine a dimensione interaMostra immagine a dimensione intera                                                         

                     

 

 

Segreterie Regionali Campania

 

 

AI LAVORATORI EAV Ferro

 

            In data odierna l’EAV Ferro ha inviato alle OO.SS., a norma di legge, una comunicazione ex artt. 4, 5 e 24 Legge 223/91, dichiarando formalmente un esubero strutturale di lavoratori, con la possibilità di ricorrere ai contratti di solidarietà difensiva.

 

            Le OO.SS. ritengono tale iniziativa sbagliata nel metodo e nel merito.

 

            Nel metodo: a breve si terrà un incontro convocato dal Commissario ad “acta” per affrontare il “piano di rientro” e quindi appare singolare che, prima di discutere nel merito la problematica e ricercare gli opportuni interventi necessari, in modo condiviso, i vertici EAV individuino non solo gli esuberi strutturali, ma la soluzione ad essi.

 

            Nel merito: è nota la posizione delle OO.SS. che ritengono indispensabile partire, per il risanamento dei conti economici aziendali, dagli aspetti organizzativi, puntando sul contenimento dei costi generali, sulla possibilità di internalizzare attività, sull’abbattimento dello straordinario, sulla riqualificazione del personale attraverso un’adeguata formazione e sugli esodi agevolati.

 

            Le OO.SS. con questa impostazione si porteranno, nei prossimi giorni, al confronto dei Vertici EAV per costruire una soluzione per il risanamento ed il rilancio dell’EAV.

 

            Lavoratori vi terremo informati sugli ulteriori  sviluppi!

 

 

        

Napoli, 6.12.2013                                                      LE SEGRETERIE REGIONALI    

                                                                       FILT-CGIL  FIT-CISL  UILTRASPORTI  UGL.T


mercoledì 4 dicembre 2013

SCIOPERO U.S.B.


sabato 16 novembre 2013

Verbale e comunicato




Sciopero revocato

Lo sciopero del 18 novembre non si farà.
C'è l'impegno dell'amministratore ad erogare entro il 31 dicembre 2013 l'una-tantum contrattuale, un primo blocchetto tickets a novembre e due a dicembre.
Più tardi il comunicato ufficiale.
Stay tuned!








giovedì 31 ottobre 2013

VERBALE 31 Ottobre 2013














Verbale di Riunione

 

 

Addi 31 10 2013, presso i locali dell'EAV di via Cisterna dell'Olio,si sono riuniti i Rappresentanti

dell'Azienda ed i Rappresentanti dell'OO.SS.,

 giusta convocazione prot.458/DRUdeI23lI0l2O13.

 

 

In premessa,le OO.SS., visti i prowedimenti adottati dal Consiglio dei Ministri relativi ai poteri

 

Conferiti al Commissario  ad Acta ed alle risorse finanziarie assegnate,chiedono un urgente incontro

 

in merito con i vertici aziendali ed il Commissario ad Acta.

 

Inoltre,le OO.SS.vista l'azione di sciopero proclamata il 18-11-2013, delle

 

relativo all'erogazione

quote una tantum previste dall'accordo nazionale del 26-04-2013(rinnovoCCNL) e della messa in

pagamento dei buoni tickets correnti ed arretrati, ribadiscono,ancora una volta, all'Azienda di

ottemperar ea quanto richiesto.

 

 

L'Azíenda,si riserva,di comunicare, quanto prima,le risultanze relative al pagamento dei tichets e

 

dell'unatantum.

 

Relativamente all'oggetto dellaconvocazione(ricollocazioneOdS 103/20i3), le OO.SS. chiedono

 

Ragguagli sullo sviluppo della procedura in atto.

 

i Rappresentanti dell'Azienda,dopo avere esposto le difficoltà incorse relative alle idoneità fisiche

 

che hann orallentato I'intero iter,hanno comunicato alle OO.SS. lo stato attuale delle ricollocazioni

già effettuate e di quelle in corso.

 

Le OO.SS., ritenendo insoddisfacente quanto rappresentato dall'Azienda, chiudono negativamente

la 1' fase della procedura di raffreddamento.

 

Del che è verbale.

 

venerdì 11 ottobre 2013

Al Macchinista Galantuomo

Un ricordo di Giovanni Aiuolo









                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                “ "L'amico di sempre”

    So che non potrai mai leggere questa lettera, ma voglio scriverla lo stesso, perché mi fa stare bene anche se ho appena cominciato.

    Sei stato una persona speciale, non so nemmeno quanto tempo fa mi hai detto che ci sono parole e gesti capaci di stampare le emozioni nel cuore; ci sono frasi che ti rimangono dentro e ti scaldano il cuore quando ti senti solo e lontano da tutti.

    Mi piace pensare che da qualche parte, Dio solo sa dove, tu possa leggere quello che ti sto scrivendo. MI PIACEREBBE CHE TU FOSSI ANCORA QUI.

    Lo so bene che non è possibile, ma voglio sognare anche ad occhi aperti. In realtà ho voglia di confidarmi un po’ con te: non ci sei più ed io non so nemmeno come sia potuto accadere. Qualche sera prima ti incontrai dicendoti: ”Come va?Tutto ok?” e al mattino non ho potuto più parlarti! So che non è colpa tua!

    Sappi  che tutti i colleghi, quando mi incontrano al lavoro, mi raccontano qualcosa di te, aneddoti, battute e quando lo fanno…….tutti hanno una stretta al cuore……ogni volta! L’avranno per sempre, questo non potrà cambiare mai.

    Succedono tante cose in un giorno di lavoro e molte di esse mi fanno pensare  a Te, ma alla fine della giornata, quando sto per ritornare a casa, quello che più  mi fa star male  è che tu non ci sei più. Certo che sento la tua mancanza! Magari esagero, ma io sono così; in questi giorni mi sento più stanco e a volte straparlo,forse è proprio così, sto esagerando! Tu però mi manchi!

    Caro Gianni, ti dico che ho perso con te, un pezzo del mio cuore e tanta felicità, si felicità, quella che sentivo quando parlavo con te di noi, dei nostri figli e dei nostri progetti futuri che avevamo per loro. Un grazie di cuore è doveroso e, penso di cogliere il pensiero di molti colleghi, grazie per averci regalato momenti e giorni di cultura e felicità, col tuo modo di essere e di fare da vero Gentiluomo che con la tua sicurezza ci davi risposte semplici e sincere, ma la dote che più ti ha contraddistinto era la tua immensa bontà. Un amico sempre buono e leale verso tutti i suoi più cari amici, ti sei sempre donato agli altri in modo sincero e completo ed è stata la tua bontà che ti ha reso unico. Caro Gianni, cercherò un po’ di somigliarti e di imitarti in tutto quello che hai fatto ma so, ancor prima di cominciare, che sei e sarai per sempre irraggiungibile.
                                                    
                                              Pasquale Federico

 

venerdì 27 settembre 2013

COMUNICATO STAMPA OR.S.A.


 

OR.S.A. - Organizzazione Sindacati Autonomi e di base

Autoferro-TPL – EAV S.r.l.- Napoli

Tel/fax sede az.le 081.772.2565 – Coord. 334.6200.201- 335.726.5134 - orsaautoferrotplcampania@gmail.com

 

Comunicato Stampa

In merito al blocco della circolazione ferroviaria avvenuto il giorno 25 settembre per una manifestazione di protesta spontanea da parte di alcuni dipendenti del gruppo EAV, corre l'obbligo di precisare, per puro "amor di verità" che le motivazioni di tale protesta sono da ricercarsi non solo nella incertezza del pagamento degli stipendi ma soprattutto nel comportamento irresponsabile dei vertici del governo regionale nonché degli amministratori della società stessa, che con dichiarazioni contrastanti lasciano i dipendenti in uno stato di incertezza, non solo per ciò che concerne il salario, ma anche sul futuro delle aziende di trasporto Circumvesuviana, SEPSA e MetroCampania NordEst . Nello specifico il commissario ad acta dott. Voci ha convocato d'urgenza le organizzazioni sindacali alle ore 12 di lunedì u.s. confermando la drammatica situazione economica del gruppo vicina al fallimento e, ha in più specificato che nel pomeriggio contestualmente alla manifestazione già programmata delle Organizzazioni Sindacali presso la Regione Campania si sarebbe recato, convocato dal Governatore Caldoro, per avere rassicurazioni sulla regolarità dei flussi finanziari necessari a garantire sia la gestione ordinaria che la copertura dei debiti pregressi del gruppo EAV. Purtroppo però il Governatore nel pomeriggio, forse "chiamato ad altri, ben più importanti impegni" non era presente e quindi il commissario è stato ricevuto dagli assessori Vetrella e Nappi, così come i rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali, ma da questa riunione non si sono avute rassicurazioni sul paventato rischio fallimento, anzi dalla regione Campania è stato emesso un comunicato nel quale si informava che nel corso degli ultimi tre anni erano stati erogati circa 150 milioni di euro e nonostante ciò non era garantito dal gruppo EAV un servizio di trasporto rispettoso del contratto in essere. Se quanto specificato in detto comunicato dovesse rispondere a verità non si comprende per quale motivo la Regione Campania, SOCIO UNICO dell'EAV srl, non abbia provveduto a sollevare dall'incarico tutti i dirigenti per manifesta incapacità gestionale. Solo a seguito di quanto riportato e dopo che alcuni lavoratori nella mattinata del 25, ricevuti dal dirigente responsabile dell'economato Dott. Pastena, avevano avuto la certezza dell'assenza dei fondi necessari per la messa in pagamento degli stipendi, la preoccupazione per il paventato fallimento dell'azienda ha portato alla protesta di cui sopra con l'unico scopo di sensibilizzare le istituzioni tutte ma anche e soprattutto l'opinione pubblica sulle gravissime responsabilità che il Governo Regionale e gli amministratori della EAV srl hanno sullo sfascio in cui versa il Trasporto Pubblico in Campania.

 Napoli, 26 settembre 2013

mercoledì 18 settembre 2013

COMUNICATO UNITARIO

 

                                                         

                      

 

 

Segreterie Regionali Campania

 

 

COMUNICATO

 

SALVIAMO L’EAV DAL FALLIMENTO!

DIFENDIAMO IL DIRITTO ALLA MOBILITA’ DEI CITTADINI DELLA CAMPANIA!

I continui ritardi per l’approvazione del piano economico di rientro da parte del Governo e della Giunta Regionale Caldorohanno condotto l’EAV s.r.l. ad un passo dal fallimento.

 

I tagli delle risorse finanziarie sui contratti di servizio da parte della Regione Campania hanno reso il servizio di trasporto pubblico di pessima qualità ed inadeguato per i bisogni dei cittadini.

 

Le promesse di stanziare nuovi contributi economici per le manutenzioni dei materiali rotabili (ferro e gomma) non si sono mai realizzate.

 

La verità è sotto gli occhi di tutti; attualmente circola il 40% dei mezzi occorrenti, generando continui disagi per i lavoratori e gli utenti.

 

Le OO.SS. hanno indetto una giornata di mobilitazione con presidio lunedì 23 settembre 2013 – alle ore 16,00 – presso la sede della Regione Campania – ViaS.Lucia – Napoli.

 

Le OO.SS. FILT-FIT-UILT e UGL.Tinvitano tutti i lavoratori, i cittadini utenti, le associazioni e le forze istituzionali a partecipare all’iniziativa.

 

 

Napoli, 17/09/2013Le Segreterie Regionali

 


domenica 8 settembre 2013

DA Or.S.A.

                                                       

                AUTOFERRO-TPL  (RSA EX SEPSA)

           Segreteria Azienda Ex S.E.P.S.A. S.p.A.  – 80125 Napoli, Via Leopardi 52 – Telefax 081-5221557

e-mail: patriziomoraca@gmail.com

 

                                                                                                     

                                                                                                       Direttore Generale Operativo

                                                                                                       Divisione Trasporto e

                                                                                                       Materiale rotabile

                                                                                                        E.A.V. S.r.l.

 

                                                                                                         Dirigente Risorse Umane e

                                                                                                         Organizzazione – Divisione

                                                                                                         Operativa Infrastruttura

                                                                                                          E.A.V. S.r.l.                                                                                                    

 

                                                                                                         Dirigente Risorse Umane e

                                                                                                         Organizzazione – Divisione

                                                                                                         Operativa Trasporto

                                                                                                          E.A.V. S.r.l.

                                                       

 

Protocollo n. RSA/012/13 del 09/09/2013  

                                                                   

Oggetto: Afflusso e deflusso viaggiatori Stazione di Montesanto.

 

La scrivente O.S. (Ex Sepsa) fa presente che nella Stazione, in oggetto, l’afflusso e il deflusso viaggiatori, nelle ore di maggior affluenza, deve essere regolamentato diversamente.

Tutti i giorni il PdM è costretto a riarmare, durante il cambio di banco, allarmi treno e maniglie di apertura manuale delle porte di accesso al treno perché puntualmente abbassate dai viaggiatori che, causa la grossa affluenza, non possono scendere e/o salire sui piazzali abilitati all’afflusso ed al deflusso e decidono di scendere dal lato dei mezzi piazzali esistenti al binario 1 (lato mare), fra il binario 2 e 3 ed al binario 4 (lato monte) non abilitati a tale scopo.

Tale situazione crea malcontento fra il PdM che è costretto, per quanto detto al comma precedente, a ridurre i tempi di sosta in detta Stazione.

Il perdurare di questa disorganizzazione farà si che il PdM, per l’incolumità dei viaggiatori, in virtù della ressa che accade in afflusso e/o in deflusso dai treni, e per il recupero della propriasosta, attesterà i treni, in singola composizioneall’imbocco delle rispettive gallerie e comunque all’interno del circuito di stazionamento di detta Stazione.

La scrivente O.S. resta in attesa di un Vs. riscontro.

 

                                         

                                                                                   Per Or.S.A. –AUTOFERRO – TPL

                                                                                                               EX SEPSA

                                                                                                         Patrizio Moraca    

                                                               


mercoledì 4 settembre 2013

PIANO DI RIENTRO E.A.V.


 

 

 

 

                                                         

                     

 

 

Segreterie Regionali Campania

 

 

COMUNICATO

           

            Le OO.SS. FILT-FIT-UILT-UGL.T Regionali, in relazione al piano di rientro EAV s.r.l., hanno espresso profonda preoccupazione per i ritardi nell’approvazione del piano stesso ed hanno inviato una lettera al Ministro Infrastrutture e Trasporti , On.  Maurizio Lupi, al Ministro Economia e Finanze, Dott. Fabrizio Saccomanni, al Presidente Giunta Regionale Campania, On. Stefano Caldoro, all’Assessore Regionale ai Trasporti  Campania, Prof. Sergio Vetrella, al Commissario ad acta EAV s.r.l., Prof. Pietro Voci e all’Amministratore  Unico EAV s.r.l., Prof. Nello Polese.

 

            Il suddetto piano di rientro è stato presentato dal Commissario ad acta al tavolo tecnico ministeriale l’11 aprile u.s. presente la Regione Campania.

 

            A distanza di 4 mesi ancora non è stato approvato dal Ministero dell’Infrastruttura e dei Trasporti e dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e dalla Regione Campania.

 

            Nel frattempo la situazione del servizio di trasporto continua ad essere critica e rischia di esplodere con l’inizio dell’anno scolastico a causa dell’insufficienza ed inadeguatezza dei treni.

 

            L’Assessorato Regionale ai Trasporti, avendo imposto l’obbligo di servizio pubblico nella gestione dei servizi ferroviari della Società EAV s.r.l., ai sensi del Regolamento C.E. 1370/2007, ha ridotto di fatto le risorse precedentemente previste per i contratti di servizio del Gruppo di circa 30 milioni di euro l’anno.

 

Ciò ha comportato che l’Azienda non riesce a garantire neanche l’ordinaria amministrazione, il pagamento dei fornitori, la manutenzione dei treni, il pagamento delle spettanze contrattuali ai lavoratori.

           

Il ritardo ulteriore nell’approvazione del piano di rientro rischia di provocare il fallimento della Società, determinando gravi conseguenze sul servizio di trasporto pubblico e sui livelli occupazionali.

 

            Le OO.SS. hanno sollecitato la rapida approvazione del piano di rientro che è il presupposto per lo sblocco dei 200 milioni di euro per la copertura dei debiti,  per la salvaguardia della continuità aziendale e per il rilancio dei servizi ferroviari.

 

            Nel contempo hanno proclamato lo stato di agitazione di tutto il personale del Gruppo EAV che sfocerà in iniziative di lotta nel caso di mancato riscontro nota inviata.

 

           

Napoli,  4.09.2013                                                          Le Segreterie Regionali FILT-FIT-UILT-UGL.T

venerdì 14 giugno 2013

RSA CISAL-CONFAIL-OR.S.A.

Coordinamento R.S.A. – E.A.V.S.r.l. (Ex S.e.p.s.a.)
Cisal – Confail – OR.S.A. Autoferro TPL
Fax 0817354297 e 0815221557


Amministratore unico
E.A.V. S.r.l.

Direttore Generale
E.A.V. S.r.l.

Direttore Generale Operativo
Divisione Trasporto e
Materiale rotabile
E.A.V. S.r.l.

Dirigente Risorse Umane e
Organizzazione – Divisione
Operativa Infrastruttura
E.A.V. S.r.l.

Dirigente Risorse Umane e
Organizzazione – Divisione
Operativa Trasporto
E.A.V. S.r.l.


Protocollo n. RSA/011/13 del 17/06/2013

Oggetto: Richiesta di convocazione.

Lo scrivente Coordinamento RSA-E.A.V. S.r.l. (Ex Sepsa) in relazione ai verbali 21-22 e 23/2012 del 22/11/2012 chiede urgente convocazione per concordare, visto l’imminente avvicinarsi della stagione estiva, turni e programma di esercizio estivo per poter garantire la fruizione delle ferie al personale interessato.
Inoltre si chiede di dare seguito a quanto sancito al punto 3 (premio di risultato) dei su citati verbali.


Napoli, 17/06/2013 Per il Coordinamento R.S.A.- E.A.V. S.r.l
(Ex S.e.p.s.a.)
Cisal - Confail – “OR.S.A. Autoferro TPL”
Chiapparelli G. – Rossi M. – Granato F./Moraca P.

giovedì 30 maggio 2013

Comunicato Unitario


COMUNICATO AI LAVORATORI EAV-FERRO
CGIL CISL UIL UGL

In data odierna si è tenuta presso la sede dell’EAV, una riunione con i vertici aziendali presente anche il Prof. Polese, in cui si è discusso dell’attuale situazione economico-organizzativa del Gruppo, e delle prospettive di un suo risanamento e rilancio.

Il piano industriale del Gruppo prevede di raggiungere il pareggio di bilancio entro la fine del 2014, con una richiesta alla Regione di aumentare l’attuale contratto di servizio da 152 ml annui a 165 ml a fronte di un’azienda efficientata.

Attualmente il rapporto costi/ricavi, ha uno sbilancio negativo di circa 22 ml annui, e il piano industriale prevede un recupero di 13 ml con l’aumento del contratto di servizio e incidendo per circa 9 ml con recuperi su varie voci, tra cui:

• Internalizzazione dei servizi di guardiania diurna;
• Copertura delle attuali carenze nel personale viaggiante.
• Recupero dell’evasione tariffaria con incremento della controlleria;
• Nuova bigliettazione aziendale;
• Efficientamento dei servizi aziendali attraverso una nuova O.D.L.;
• Esodo agevolato.
Il Prof. Polese ci ha comunicato che l’EAV non ha firmato il contratto di servizio con la Regione Campania perché le risorse stanziate non sono sufficienti a coprire i costi di esercizio. Pertanto la Regione ha imposto all’EAV l’obbligo di servizio pubblico con rendicontazione analitica che non garantisce i costi effettivi relativi ai servizi offerti, aprendo la strada ad un processo di pericolose incertezze sulle risorse e sul futuro dell’Azienda.

Inoltre il Commissario Voci, intervenuto a riunione in corso, ha dichiarato di aver presentato il piano di rientro del debito e relativa ipotesi di pareggio di bilancio entro fine 2014, alla competente commissione ministeriale, ritenendosi fiducioso circa la sua approvazione, nonostante il difficile momento economico e le difficoltà incontrate a vario livello.

Le OO.SS. FILT-FIT-UILT-UGL.T hanno espresso netto dissenso sul futuro scorporo in due società delle attuali divisioni Trasporto e Infrastruttura del Gruppo EAV ed hanno ribadito la necessità di discutere, preventivamente, delle linee guida del piano di rientro prima dell’approvazione da parte del Ministero.

Pertanto, è stato richiesto un tavolo di confronto con il Presidente della Giunta Regionale, on.le Stefano Caldoro, affinché siano stanziate adeguate risorse per il settore e per discutere sulla riorganizzazione del TPL in Campania.

Infine è stato redatto verbale negativo anche sulle procedure di raffreddamento attivate sulla nuova ODL della struttura di II° livello e di riqualificazione del personale amministrativo.

Napoli, 30/05/2013​​​​LE SEGRETERIE REGIONALI

lunedì 6 maggio 2013

CISAL CONFAIL OR.S.A. E.A.V.S.r.l. (EX SEPSA)


Coordinamento R.S.A. – E.A.V.S.r.l. (Ex S.e.p.s.a.)

Cisal ­– Confail – OR.S.A. Autoferro TPL

Fax 0817354297 e 0815221557




Protocollo n. RSA/006/13 del 06/05/2013







- Dirigente Risorse Umane e

Organizzazione – Divisione

Operativa Infrastruttura

E.A.V. S.r.l.



- Dirigente Risorse Umane e

Organizzazione – Divisione

Operativa Trasporto

E.A.V. S.r.l.















Oggetto: Manutenzione condizionatori treni Ex SEPSA.





Lo scrivente coordinamento, operativo presso la Ex SEPSA, fa presente che a tutt’oggi non si ha notizia della manutenzione e disinfestazione dei condizionatori presenti nella cabine guida dei treni della Ex SEPSA.

Poiché la stagione calda, ormai, è arrivata si chiede di effettuare quanto sopra esposto.

Si resta in attesa di un Vs. riscontro.





Napoli, 06/05/2013 Per il Coordinamento R.S.A.- E.A.V. S.r.l

(Ex S.e.p.s.a.)

Cisal - Confail – “OR.S.A. Autoferro TPL”

Pinto V. – Rossi M. – Granato F./Moraca P.
 
 
 
 
 
 
Coordinamento R.S.A. – E.A.V.S.r.l. (Ex S.e.p.s.a.)
Cisal ­– Confail – OR.S.A. Autoferro TPL
Fax 0817354297 e 0815221557

Protocollo n. RSA/005/13 del 06/05/2013



- Dirigente Risorse Umane e
Organizzazione – Divisione
Operativa Infrastruttura
E.A.V. S.r.l.

- Dirigente Risorse Umane e
Organizzazione – Divisione
Operativa Trasporto
E.A.V. S.r.l.



Oggetto: Ripartizione indennità di disagio Ex SEPSA.


Lo scrivente coordinamento, operativo presso la Ex SEPSA, fa presente che successivamente all’accordo 2000 (Organizzazione aziendale Ex SEPSA) la indennità di disagio riveniente dai recuperi effettuati dal personale treno venisse ripartita anche per le giornate di ferie considerando che era a costo zero per l’azienda.
Con la nuova formulazione della paga oggi questo non avviene, pertanto si chiede di ripristinare quanto sopra esposto.
Si resta in attesa di un Vs. riscontro.


Napoli, 06/05/2013 Per il Coordinamento R.S.A.- E.A.V. S.r.l
(Ex S.e.p.s.a.)
Cisal - Confail – “OR.S.A. Autoferro TPL”
Pinto V. – Rossi M. – Granato F./Moraca P.
 
 
 
 
Coordinamento R.S.A. – E.A.V.S.r.l. (Ex S.e.p.s.a.)
Cisal ­– Confail – OR.S.A. Autoferro TPL
Fax 0817354297 e 0815221557

Protocollo n. RSA/004/13 del 06/05/2013


- Dirigente Controllo e pianificazione
Investimenti e patrimonio
E.A.V. S.r.l.

- Dirigente Risorse Umane e
Organizzazione – Divisione
Operativa Infrastruttura
E.A.V. S.r.l.

- Dirigente Risorse Umane e
Organizzazione – Divisione
Operativa Trasporto
E.A.V. S.r.l.

e.p.c. - Amministratore unico
E.A.V. S.r.l.




Oggetto: Parcheggio auto presso la fermata di Piave.


Lo scrivente coordinamento, operativo presso la Ex SEPSA, fa presente che quanto fu affidato in locazione, il parcheggio di cui all’oggetto, al personale Ex SEPSA furono riservati n. 10 posti auto.
In considerazione del probabile cambio di gestione e locazione, del predetto parcheggio, si chiede di tenere presente quanto sopra esposto.
Si ritiene di precisare che il riservo di quei posti auto fu necessario per la insufficienza di posti auto presso il parcheggio della rimessa di Fuorigrotta.
Si resta in attesa di un Vs. riscontro.


Napoli, 06/05/2013 Per il Coordinamento R.S.A.- E.A.V. S.r.l
(Ex S.e.p.s.a.)
Cisal - Confail – “OR.S.A. Autoferro TPL”
Pinto V. – Rossi M. – Granato F./Moraca P.